This website is also available in
Italiano
BLOG

Apprendimento sincrono e asincrono: vantaggi e svantaggi a confronto

Il dibattito sulla scelta tra apprendimento sincrono e asincrono dura da ormai vent’anni e si è intensificato ulteriormente post-pandemia, portandoci a un bivio. Scopriamo la differenza tra apprendimento sincrono e asincrono, nonché i loro vantaggi e svantaggi.

5 min. • Videhi Bhamidi

Che cos’è l’apprendimento sincrono?

Nell’apprendimento sincrono, tutto accade in tempo reale, come nel caso di webinar o workshop. Prima della pandemia, l’apprendimento sincrono avveniva principalmente in un luogo fisico e in presenza; tuttavia, con la diffusione del virus, questa modalità hanno dovuto evolversi. Oggi, l’apprendimento sincrono si svolge sempre in tempo reale, ma in formati digitali, come live webinar, lezioni virtuali, videoconferenze e chat room.

Vantaggi dell’apprendimento sincrono

Svolgendosi in tempo reale, l’apprendimento sincrono comporta diversi vantaggi, tra cui:

  • Discussioni in tempo reale

    Dato che i partecipanti alle formazioni in modalità sincrona possono interagire in tempo reale tra loro e con i formatori, è garantita una partecipazione attiva. In questo modo, è possibile dare spazio a discussioni elaborate e di alto livello.

  • Feedback immediato

    Analogamente, poiché i partecipanti possono rivolgere domande ai formatori sul momento, possono ricevere un feedback immediato sui loro progressi. Ciò consente ai formatori di soddisfare le esigenze di apprendimento dei partecipanti nel preciso istante in cui si manifestano, invece di condividere feedback solamente dopo ore o giorni, quando i contenuti non sono più freschi nella memoria dei partecipanti.

  • Una curva di apprendimento accelerata

    Potendo chiarire i loro dubbi immediatamente, i partecipanti possono superare eventuali ostacoli in modo molto più tempestivo, accelerando così la loro curva di apprendimento.

Svantaggi dell’apprendimento sincrono

L’apprendimento sincrono presenta tuttavia anche alcune difficoltà. Eccone alcune:

  • Non è flessibile

    Poiché l’apprendimento sincrono avviene in un momento prestabilito, non è flessibile e non tiene quindi conto degli impegni e delle priorità degli allievi. Sia i partecipanti che i formatori sono vincolati da luoghi e orari fissi, il che può creare disagi per chi ha altri impegni.

  • La qualità non è omogenea

    Nell’apprendimento sincrono, la qualità di una sessione formativa dipende interamente dal formatore. Ciò implica la qualità dei corsi può essere disomogenea.

  • Non garantisce un approccio personalizzato

    Poiché diverse persone partecipano simultaneamente alle sessioni di formazione, può nascere una competizione per attirare l’attenzione del formatore. Una mancanza di attenzione personalizzata da parte del formatore potrebbe inoltre sfociare in favoritismi nei confronti di alcuni partecipanti.

Ora che abbiamo analizzato alcuni vantaggi e svantaggi dell’apprendimento sincrono, passiamo in rassegna anche quelloasincrono.

Dalla formazione in aula all'apprendimento digitale

Il passaggio dall’apprendimento in aula a una piattaforma digitale

è diventato necessario per le aziende. Ma come fare a garantire

un cambiamento efficace? Leggi il nostro ebook per scoprirlo.

Che cos’è l’apprendimento asincrono?

Per definizione, l’apprendimento asincrono si riferisce a forme di apprendimento che non si svolgono nello stesso luogo o allo stesso tempo. Ciò significa che, nell’apprendimento asincrono, i partecipanti possono avvalersi dei materiali formativi in qualsiasi momento, seguendo i propri ritmi. Per garantire questa flessibilità, l’apprendimento asincrono è solitamente fornito sotto forma di contenuto digitale preregistrato o scaricabile. Tra gli esempi più comuni troviamo corsi e-learning, webinar pre-registrati, video, podcast, PDF scaricabili e forum di discussione.

Ora che abbiamo un’idea più chiara della definizione di apprendimento asincrono, scopriamone i vantaggi e gli svantaggi.

Vantaggi dell’apprendimento asincrono

Di seguito riportiamo un elenco dei principali vantaggi dell’apprendimento asincrono:

  • Garantisce feedback e interazioni

    Nonostante l’apprendimento asincrono non avvenga in un contesto sociale, i partecipanti possono comunque rivolgere domande su forum di discussione o inviarle tramite e-mail e ricevere le risposte in un secondo momento. Vi è comunque la possibilità di collaborare con gli altri partecipanti e di interagire con i formatori, anche se tali interazioni non avvengono in tempo reale.

  • Garantisce la flessibilità oraria

    Uno dei principali benefici dell’apprendimento asincrono consiste nel fatto che i partecipanti possano apprendere nel luogo e nel momento che preferiscono, seguendo i propri ritmi. Ciò consente sia ai formatori che ai partecipanti di dare la priorità ad altri impegni paralleli alla formazione, come prendersi cura della famiglia o svolgere le proprie attività lavorative quotidiane.

  • Non impone limiti al numero di partecipanti

    Poiché l’apprendimento asincrono può svolgersi in luoghi e momenti diversi, non vi è alcun limite al numero di persone che possono partecipare a ogni singolo corso. Ciò rende il contenuto formativo molto più accessibile.

  • Ottimizza le discussioni in classe

    Nell’apprendimento asincrono, la maggior parte dell’apprendimento avviene secondo i tempi dei partecipanti. Ciò significa che i formatori possono utilizzare il tempo passato a lezione con i corsisti per facilitare discussioni costruttive e andare oltre il materiale di formazione.

Svantaggi dell’apprendimento asincrono

Come prevedibile, anche l’apprendimento asincrono presenta alcuni svantaggi:

  • Mancanza di un tocco personale

    Senza un formatore o altri partecipanti presenti, ai modelli di apprendimento asincrono manca un tocco personale. È difficile che i partecipanti instaurino rapporti con i compagni durante il percorso di apprendimento, come farebbero invece durante le formazioni presenziali.

  • Mancanza di attenzione

    Questa mancanza di interazione in tempo reale con altri partecipanti e formatori lascia un vuoto nell’esperienza dei partecipanti. Senza potersi rivolgere ad altre persone nel momento del bisogno formativo, i corsisti devono affrontare eventuali difficoltà autonomamente.

  • Richiede l’autodisciplina dei partecipanti

    Poiché i corsi di apprendimento asincrono sono individualistici, i partecipanti devono praticare l’autodisciplina per non rimanere indietro nel proprio sviluppo. Pertanto, coloro che non posseggono una buona disciplina potrebbero non trovarsi a proprio agio nell’apprendimento asincrono.

Apprendimento sincrono e asincrono: qual è più efficace?

Avendo analizzato le differenze, i benefici e gli svantaggi dell’apprendimento sincrono e asincrono, il metodo di apprendimento da adottare dipende da numerosi fattori specifici alla tua azienda. È sempre bene valutare i propri obiettivi di sviluppo e formazione, il metodo preferito per la somministrazione dei corsi, le tipologie di contenuti e persino la disponibilità di formatori.

Nonostante l’apprendimento sincrono offra il vantaggio di conversazioni in tempo reale con formatori o altri partecipanti, la flessibilità dell’apprendimento asincrono è vantaggiosa per i dipendenti molto impegnati, specialmente per quelli che lavorano da casa dovendosi prendere cura anche della famiglia. Gli orari fissi delle lezioni potrebbero non funzionare per chi ha una routine frenetica, preferendo invece sessioni registrate o risorse accessibili offline.

Con la crescente propensione alla trasformazione digitale in tutti i settori, siamo convinti che l’apprendimento asincrono sia più adatto ai dipendenti moderni.

Per sfruttare i vantaggi di entrambi i metodi, potresti anche adottare un approccio di apprendimento misto, così da unire gli elementi che preferisci dell’apprendimento sincrono e asincrono. Ad esempio, potresti unire corsi online in stile asincrono a live webinar in stile sincrono.

L’importante è sviluppare esperienze di apprendimento incentrate sulle esigenze dei partecipanti e su ciò che li coinvolge maggiormente.

Informazioni sull’autrice

Videhi Bhamidi è Learning Product Consultant per Easygenerator. Con 15 anni di esperienza in materia di e-learning, ricerca sull’esperienza dell’utente e progetti sulla leadership di pensiero, scrive regolarmente per riviste di L&D. Ha studiato a Oxford e punta a fondere design, ricerca, tecnologia e didattica nelle proprie soluzioni.